Un aiuto da 300 euro “una tantum” per i lavoratori del comparto turistico, “Ebrts” mette a disposizione 700mila euro

0
684

Taormina – Un fondo da 700mila euro per consentire l’erogazione di un assegno, una tantum, da 300 euro ai lavoratori del comparto turistico che sono in difficoltà. Lo ha deciso, al termine di una video riunione l’Ente Bilaterale regionale per il turismo siciliano. “Non è certo un toccasana per i lavoratori del comparto turistico che hanno poche prospettive di proseguire il proprio impiego vista l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo – ha detto il presidente dell’Ente, Italo Mennella – ma abbiamo voluto dare un segnale di vicinanza e solidarietà ad un settore lavorativo che è in grandissima sofferenza”. La decisione è avvenuta anche grazie alla consultazione della rappresentanza sindacale dell’Ente. “E’ un modo di aiutare quanti – dice il vice presidente dell’Ente, il segretario regionale aggiunto della Fisascat Cisl, Pancrazio Di Leo – allo stato attuale non hanno a disposizione nessun ammortizzatore sociale. La crisi di questo settore è evidente. Urgono altre iniziative, più pesanti, da parte, ad esempio della Regione. Finora credo non si sia percepito il momento di crisi che attanaglia l’industria turistica siciliana”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here