A causa di un’imponente frana è a rischio crollo la splendida terrazza di Castelmola dalla quale si affacciò anche papa Giovanni Paolo II

0
519

Castelmola – Un’enorme frana si è verificata sotto il centro abitato dello splendido paesino collinare. Grossi macigni, della grandezza di un’utilitaria, a causa del maltempo, sono precipitati sulla strada provinciale, che è l’unica di via di accesso al borgo, che rischia di rimanere isolato. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco che poi hanno lasciato a presidiare la strada la Polizia della città metropolitana. Lo smottamento si è verificato proprio nella zona sottostante la splendida piazza Sant’Antonio, di cui una parte è stata transennata, lo slargo dal quale, nel corso degli anni, si sono affacciati, per ammirare il panorama su Taormina, personaggi del calibro di Roll Royce, Ford, Guglielmo Marconi, Churchill, Rockfeller, Badoglio ed anche papa Wojtyla. “Per i lavori di consolidamento del costone – spiega il sindaco Orlando Russo – sono stati stanziati da tempo 1,5 milioni di euro, fondi ancora fermi per la burocrazia della pubblica amministrazione. E noi rischiamo di rimanere isolati…”. Ha effettuato un attento sopralluogo anche il presidente del consiglio comunale, Massimiliano Pizzolo. La frana ha sfiorato un complesso molto abitato. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha detto di essere a disposizione per trovare una un’immediata soluzione al problema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here