Avviata una linea diretta tra Taormina ed il lontano Kazakistan

0
138

Taormina – La città del centauro apre i suoi contatti anche con il lontano Kazakistan. Il sindaco, Mario Bolognari, ha accolto, ieri mattina, l’ambasciatore del paese dell’Asia centrale, Sergey Nurtayev. Quest’ultimo si è trovato in Sicilia perché è stata inaugurata a Messina la nuova sede del consolato della lontana nazione. L’ambasciatore kazaco si è trovato a Taormina insieme al console per la Sicilia, Alessandro Arborio Mella di Sant’Elia. Il primo cittadino taorminese ha accompagnato il diplomatico per la visita al Teatro Antico. L’antica cavea è riuscita ad incantare i partecipanti a questa breve ma intensa visita. E non poteva essere altrimenti visto il panorama mozzafiato della città. Poi il gruppo, dopo la tradizionale passeggiata sul corso Umberto, il salotto buono della città, ha raggiunto Palazzo dei Giurati. Qui ad accogliere Nurtayev si è trovato il presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek ed alcuni rappresentanti delle forze sociali ed imprenditoriali taorminesi. La scommessa è quella di creare scambi culturali e turistici proprio con il Kazakistan. Un’idea questa che non farebbe altro che incrementare il numero dei paesi amici della città del centauro. L’ambasciatore ha ribadito l’amicizia che lega il nostro paese al Kazakistan e spiegato di aver scelto la città dello stretto come sede del consolato per la sua assoluta posizione strategica. L’ambasciatore ha anche sottolineato che ci sono molti settori tra cui si possono sviluppare sinergie tra i due paesi come, appunto, cultura, turismo ed inoltre, agricoltura. Poi questo ideale ponte con il paese è proseguito con la visita alla città della moglie dell’ambasciatore Ekaterina. Taormina non è nuova a queste visite che sono assolutamente gradite. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here