Venerdì 22 maggio, alle ore 10,30, saranno ricordate le vittime delle stragi di Capaci e via D’Amelio

0
230

Monreale – Un messaggio di stima e di incoraggiamento a proseguire il cammino culturale nell’educare i giovani a credere in un riscatto a favore della legalità. Un plauso a tutta la grande famiglia del Parlamento della legalità internazionale che venerdì 22 maggio alle ore 10,30 si troverà a ricordare le vittime della strage di Capaci e Via D’Amelio ai piedi dell’altare della Comunità Ecclesiale di San Castrense  a Monreale. Così la seconda carica dello Stato, Maria Elisabetta Casellati, attuale presidente del Senato scrive a Nicolò Mannino dopo aver ricevuto l’invito a partecipare alla Celebrazione Eucaristica che sarà presieduta da Mons Michele Pennisi Arcivescovo di Monreale e guida spirituale del parlamento della legalità internazionale. Un messaggio significativa che verrà letto da Salvatore Sardisco vice presidente del movimento alla presenza delle più alte cariche delle forze dell’ordine della regione siciliana. Tra questi il generale di corpo d’armata Carmine LOPEZ generale interregionale dell’Italia sud occidentale della guardia di finanza e Presidente onorario del parlamento della legalità internazionale. Accertata anche la partecipazione del generale di Divisione Maurizio SCARDINO generale dell’esercito della regione sicilia. Anche la polizia penitenziaria sarà presente con il comandante di I P M del “MALASPINA” di Palermo il dott Francesco Cerami che da anni collabora con il parlamento della legalità internazionale tanto da aver incoraggiato l’insediamento dell’ambasciata della speranza in questo istituto di rieducazione giovanile. Il Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati ben conosce e tanto apprezza l’operato di Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco e con loro l’azione educativa messa in campo dal parlamento della legalità internazionale poiché ha avuto modo di documentarsi sul progetto formativo culturale che il movimento vive con tanti giovani su tutto il territorio nazionale e ha voluto accogliere proprio Nicolò Mannino Salvatore Sardisco e la giovane Denise a Palazzo Madama a Roma. Un incontro istituzionale e familiare che ha sancito un forte legame di reciproca ammirazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here