Programmati a Trappitello nuovi interventi per palestra scolastica, nuove aule e ripristino tetto del plesso di via Santa Filomena

0
167

Taormina – Anche una palestra polifunzionale nell’area della scuola di via Santa Filomena. La Giunta del sindaco, Mario Bolognari, ha infatti approvato il progetto per una struttura polifunzionale che dovrebbe servire per ampliare l’offerta scolastica nella più importante frazione taorminese. “Per realizzare l’opera – riferisce il sindaco, Mario Bolognari – sarà anche necessario reperire nuovi terreni per realizzare materialmente l’opera”. Il progetto, comunque, é ambizioso. Si parla di una richiesta da 2milioni e mezzo di euro per un piano di intervento che dovrà usufruire di fondi europei. In questo modo si potrebbe realizzare una palestra che avrebbe a disposizione 500 posti sedere. Un complesso, dunque, destinato anche a piccole manifestazioni sportive. In ogni caso si tratta di realizzare un polo scolastico efficiente proprio nella principale frazione. Quello della palestra si inquadra in un piano di riorganizzazione generale del plesso di Santa Filomena. Intanto non si hanno tempi certi per vedere gli operai nel tetto colabrodo della scuola della frazione di Trappitello. L’idea che va per la maggiore resta, quella di coprire la terrazza con una struttura leggera e realizzarvi, magari, un magazzino, in modo tale da creare un’adeguata protezione alle piogge insistenti. Intanto Taormina è prima nella graduatoria per il finaziamento di demolizione e costruzione dell’asilo nido che si trova  proprio accanto alla Elementare che adesso ospita al piano terra solo i più piccini. L’organizzazione scolastica della frazione relativa alla scuola dell’infanzia ha, quindi, buone probabilità di essere completata al più presto visto che proprio lì si vuole realizzare anche un ulteriore polo scolastico con 18 aule. Il quadro economico del piano d’intervento relativo all’asilo prevede una spesa di ben 970mila mila euro. Questo progetto avrà un onere consistente per le casse comunali. Si parla di ben 470mila euro a carico delle asfittiche risorse della casa municipale taorminese. 500mila euro saranno messi, appunto, a disposizione dalla Regione.  Sembra, comunque, ormai confermato che entro quest’anno scolastico non si possa, rientrare nei piani alti del plesso esistente che soffre di umidità. Anzi, sempre il sindaco, ha annunciato in questi giorni che stando ad un nuovo calcolo saranno necessari 380mila euro per ripristinare la scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here