Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, contesta il nascituro governo “Conte bis” e chiede sviluppo per il Mezzogiorno

0
33

Palermo – Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, contesta il nascituro governo “Conte bis”. Il “Sud Italia” – ha detto il governatore – continua ad essere vergognosamente il grande assente nel confronto politico di questi ultimi giorni sul probabile nuovo governo Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. È la conferma di quanto andiamo sostenendo da mesi: il Mezzogiorno rimane, per alcune forze politiche, soltanto un grande contenitore di voti e gli elettori meridionali considerati come donatori di sangue fino all’anemia. Di quel sangue, proprio in questi giorni, si fa “mercato nero” nei palazzi romani. Si vuole condannare il Sud a vivere di assistenzialismo e ancorarlo a una irrecuperabilità che alimenti solo rassegnazione e fuga dei giovani. E invece il Meridione, nella sua drammatica condizione, dovrebbe essere una priorità nel programma di qualsiasi governo, per una credibile manovra anticiclica e una seria strategia di sviluppo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here