A partire dal 2 luglio, alla chiesa del Carmine, gli scatti di Filippo Maggia

0
345

Taormina – Di nuovo al via anche le mostre nella città del centauro. Ad essere palcoscenico di una singolare mostra fotografica sarà, ancora una volta, la chiesa del Carmine. “Ripartiamo il 2 luglio, alle ore 18,30 alla presenza del sindaco, Mario Bolognari – dice l’assessore alla Cultura, Francesca Gullotta – con la partecipazione a Taormina di Filippo Maggia, curatore per la fotografia presso la Galleria Civica di Modena, che dal 1999 ricopre il medesimo incarico per la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l’Arte di Torino. Dal 1996 è curatore della Collezione Malerba, e dal 1998 dirige la collana ‘Fotografia come Linguaggio’ per la casa editrice Baldini&Castoldi. Insegna Storia della fotografia contemporanea e Progettazione presso l’Istituto Europeo di Design di Torino, ed è stato invitato come guest curator per la fotografia al centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato nel 2000 e 2001. Dal gennaio 2001 fa parte del Comitato Scientifico della Galleria nazionale d’Arte Moderna di Bologna e dal maggio del medesimo anno conduce ‘Talking Pictures’, un programma dedicato alla fotografia contemporanea per la RAI, Radiotre-Suite”. Sarà proposta la mostra “Da Guarene all’Etna”, inserita nel progetto culturale “Ge/19 boiling projects”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here