Vice sindaco Scibilia e consigliere comunale Sterrantino: “Assolutamente fuori luogo polemiche sul programma natalizio”

0
567

Taormina – Malgrado lo sforzo da parte dell’amministrazione attiva nella programmazione natalizia non sono mancate le lamentele da parte di quanti si sono sentiti dimenticati. Il malumore è stato rappresentato, ad esempio, da un irriverente cartello mortuario che è stato affisso in numerose punti della frazione taorminese di Trappitello. L’affissione, chiaramente abusiva, si riferiva alla presunta mancanza di attività natalizie nel popoloso borgo. “Chiaramente – ha riferito il vice sindaco, Enzo Scibilia – abbiamo effettuato una denuncia nei confronti degli ignoti autori di questa iniziativa. Tengo a precisare che il Comune ha fatto il possibile come ogni anno”. Alle parole del vice sindaco, hanno fatto eco quelle del consigliere comunale, Giuseppe Sterrantino. “Non si capisce il perché di queste lamentele – dice il rappresentante del civico consesso – abbiamo istallato luminarie, abbiamo posto addobbi, vi sono stati anche concerti interessanti alla chiesa del “Sacro cuore di Gesù”, abbiamo aiutato il presepe vivente che rappresenta, con le sue 25mila visite all’anno, una delle iniziative più interessanti del panorama nazionale. Non sono stati realizzati solo i mercatini natalizi che solitamente attirano pochissimi visitatori. Alcune polemiche mi sembrano, dunque, fuori luogo”.  Com’è noto, rimostranze vibranti, sono arrivate, ad esempio, nei giorni scorsi dal presidente di “TraOrmina forum”, Stefano Sciacca, che ha organizzato, di sua iniziativa, una simpatica casetta di Babbo Natale nella via Francavilla. Il sodalizio, con tutta probabilità, annuncerà in maniera ufficiale che è pronto a defilarsi anche nell’organizzazione del prossimo Carnevale. Qualche perplessità sugli addobbi è arrivata anche dal quartiere di Bruderi. Lamentele, arrivano, però, anche da Taormina centro. “Sarebbe stato bello – ha detto il ristoratore Adil Safraoui – che fosse stata pensata la collocazione di qualche luminaria anche nella zona di piazza San Pancrazio. D’altra parte anche quest’area é decisamente centro storico e può essere considerata la naturale prosecuzione, ad esempio, di corso Umberto. Siamo delusi di questa scelta”. Insomma un momento particolare del Natale taorminese che, comunque, appare ricco di iniziative importanti malgrado i pochi soldi a disposizione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here