Peppino Russo: “Urgono contributi, anche esigui, per aiutare i produttori di olio”

0
54

Giardini – Naxos – “Urgono contributi, anche esigui, per aiutare i produttori di olio locali e quelli di altre località”. Lo dice, Peppino Russo, nella sua veste di rappresentante del settore pensionati dell'”Unione nazionale sindacati imprenditori e Coltivatori” della cittadina naxiota. Russo è impegnato da tempo immemorabile su vari fronti ed adesso ha voluto intraprendere un’azione concreta su una materia che riguarda anche la valle dell’Alcantara. “Nell’ ambito del mio impegno, a sostegno degli agricoltori – dice Russo – ho fatto richiesta alla Commissione Europea, Direzione Generale dell’ Agricoltura e dello Sviluppo rurale, allo scopo di chiarire ed aver e spiegazioni sul perché, ai produttori di olio d’oliva, pur beneficiari di somme non considerevoli, solo 100 euro, cosiddetti importi ridotti tramite pagamenti diretti, tali somme non vengono più erogate. La risposta che ho ricevuto, chiarisce che il limite a 250 euro per il 2015, portato a 300, a decorrere dal 2018, è stato deciso, come stato membro, dall’ltalia, ai sensi di una disposizione contenuta all’art. 10 del Reg. (UE) n. 1307/ 2013. Ritengo, però, che tale decisione è a svantaggio delle piccole aziende agricole. Anche importi esigui, infatti, rappresentano, in questo determinato e difficile momento, oltre che un aiuto, pure un segnale importante per tutto il settore. Tutto ciò premesso, adesso ho scritto al presidente del Consiglio, al ministro dell’Agricoltura e al ministro per il Sud, affinchè questo limite monetario venga fissato a nuovamente a 100 euro come era prima delle modifiche apportate nel 2015”. Un’altra battaglia questa intrapresa da Russo che è noto anche per le sue attività come presidente dell’associazione “Tradizione Ambiente e Turismo” di Giardini Naxos che si occupa, spesso, di problematiche relative alla splendida vallata ed alla cittadina naxiota. In ogni caso Russo attende un intervento da parte del governo nazionale per fare in modo si venga incontro alle difficoltà dagli operatori di un particolare settore che rappresenta un tesoro. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here