Peppino Russo: “Necessario realizzare, al più presto, l’adeguamento della Sp12, anche nella sua parte agricola, che connetterebbe il comune di Graniti a Roccafiorita”

0
52

Graniti – “Necessario realizzare, al più presto, l’adeguamento della Sp12, anche nella sua parte agricola, che connetterebbe il comune di Graniti a Roccafiorita”. Lo dice, con forza, Peppino Russo, presidente dell’associazione “Tradizione Ambiente e Turismo” di Giardini Naxos che si occupa anche di problematiche relative alla Valle Alcantara ed oltre. In ogni caso la via in questione è stata inserita in un programma di finanziamento e dunque si aprono serie possibilità di un prossimo avvio dei lavori. “Si tratta di un piano di intervento – prosegue Russo – che avrebbe anche il senso di una valorizzazione del comprensorio turistico”. Le motivazioni del piano d’intervento sembrano essere abbastanza valide. “La strada in oggetto – si legge in una nota inviata mesi fa, sempre da Russo, all’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone – ricade nei comuni di Graniti, Antillo, Mongiuffi Melia e Roccafiorita. In questo momento la strada è incompleta e non idonea a supportare l’ordinario flusso veicolare. Se interessata da adeguati interventi potrebbe rappresentare una valida via di collegamento tra i vari comuni, alternativa all’attuale viabilità da utilizzare pure come “via di fuga” in caso di eventi calamitosi. Potrebbe, inoltre, costituire un collegamento diretto e veloce tra la valle Alcantara e D’Agro, senza transitare per la Ss 114. È una via importante, inoltre, dal punto di vista religioso per la presenza nella zona di due notissimi santuari quali Madonna dell’Aiuto e della Catena molto venerate in zona e che muovono migliaia di fedeli provenienti da tutta la Sicilia ed anche dall’ estero. La via, inoltre, se ristrutturata, potrebbe rivestire una grande importanza turistica per la valorizzazione dei Peloritani a seguito della presenza di piccoli “paradisi ambientali” quali la pineta di Graniti, monte Kalfa, valle del Chiodaro ed anche la chiesa bizantina di San Pietro e Paolo nel comune di Casalvecchio”. A questa interessante iniziativa ha risposto, appunto, la segreteria dell’assessore alle Infrastrutture, guidato da Falcone. Secondo gli uffici regionali per questa via è in programma un piano di finanziamento da un milione e mezzo di euro. A dare la disponibilità delle somme dovrebbe essere il Ministero alle Infrastrutture. Si è, dunque, avviato un iter che si spera possa giungere, al più presto, a compimento. Una via che, stando anche all’alto valore culturale dei siti si candida ad essere un interessante percorso turistico. Una valorizzazione questa del territorio che chiede di essere, sempre più, organizzato e funzionale. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here