Il “commissario di ferro” di Asm, Agostino Pappalardo, al momento, non sarà rimosso dal suo prestigioso incarico

0
215
dav

Taormina – Agostino Pappalardo, nella qualità di liquidatore di Asm, probabilmente, non avrà, al momento alcun successore, alla guida della principale azienda cittadina. Sulla questione relativa alla Municipalizzata si è svolta, un’importante riunione delle forze politiche locali che hanno discusso di come poter trasferire, in una delibera consiliare, l’atto di indirizzo che è stato emanato, nei giorni scorsi, da parte della Giunta del sindaco, Mario Bolognari. Stando agli umori che sono emersi nell’ambito della riunione sembrerebbe essere difficile un cambio del “commissario di ferro” che consegnerebbe Asm, ad un suo ipotetico successore, con una disponibilità di cassa di almeno 500 mila euro. Il tutto accade perché è stata convocata, per giovedì pomeriggio della settimana entrante, una seduta del civico consesso destinata a fissare un nuovo percorso amministrativo della Municipalizzata. “Il prossimo consiglio comunale – sostiene, appunto, il presidente del civico consesso, Lucia Gaberscek – si configurerà, certamente, come un momento chiave nel tracciare il percorso futuro dell’Azienda: la messa in liquidazione della municipalizzata risale al 2011 e adesso il Consiglio comunale è chiamato a pronunciarsi in modo inequivocabile sul suo futuro: l’assemblea dovrà fare scelte che sono diventate obbligate ed indifferibili. Definire in modo chiaro e netto il futuro di Asm è una priorità per il benessere economico della nostra comunità ed è, al tempo stesso, una priorità della nostra maggioranza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here