Guido Donato Mozer è l’energy manager di Palazzo dei Naxioti per avviare progetti sul risparmio energetico

0
337

Giardini Naxos – Nominato l’Energy Manager di palazzo dei naxioti. Finalmente dopo appena due anni e sette mesi dall’approvazione della Delibera di Giunta Municipale n.194 del 21/11/2017, proposta dall’Assessore alle politiche energetiche, Carmelo Giardina, con la quale si demandava al Responsabile del IV Settore ogni adempimento consequenziale per l’individuazione del Responsabile per le attività di conservazione e l’uso razionale dell’Energia, è stato nominato Energy Manager, con Disciplinare d’incarico n.24 del 15 GIU 2020 il professionista Guido Donato Mozer iscritto all’Albo degli Ingegneri di Messina, che ha offerto un ribasso del 20%.  Figura tecnica fondamentale per gli Enti pubblici, oltre che importante, necessaria per il Comune di Giardini Naxos, in quanto nell’organigramma del personale non esiste alcun tecnico qualificato, ne capace o competente a trattare argomenti di natura energetica. In aderenza a quanto previsto dall’Art. 19 della Legge 9 Gennaio 1991 n.10 e ss.mm.ii., il professionista nominato avrà il compito, molto complesso e variegato, di dirigere tutto ciò che riguarda la gestione dell’Energia con l’obiettivo di contenere i consumi, abbassare i costi energetici e aumentare la sostenibilità ambientale abbattendo le emissioni inquinanti. A titolo puramente indicativo, tra le attività principali assegnati all’Em si citano la verifica e le analisi dei consumi energetici, la promozione di attività ed investimenti per migliorare l’efficienza energetica, favorire l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili, la revisione dei contratti ed acquisto dell’energia elettrica e di altri vettori energetici alle condizioni economiche più vantaggiose, individuazione di finanziamenti regionali, nazionali ed europei, ecc. ecc. L’incarico di Em avrà la durata di 36 mesi ed il compenso annuale è composto da una quota fissa pari a 1.000,00 euro ed una quota variabile premiale pari al 10% dell’importo del risparmio economico conseguito dal Comune in campo energetico rispetto alla spesa dell’anno precedente, sino ad un massimo lordo di 10.000,00 euro, il tutto meno il ribasso del 20%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here