Bonaffini: “La mia gestione del Consorzio per la rete fognante è stata sempre leale”

0
358

Giardini – Naxos – “La mia gestione del Consorzio per la rete fognante è stata sempre leale e trasparente”. Ad affermarlo il presidente del sistema della depurazione comprensoriale, Salvatore Bonaffini, al centro delle polemiche politiche dopo che Letojanni ha ritirato la sua rappresentanza e sarebbe in procinto di farlo anche Castelmola. “Voglio rassicurare tutti – dice Bonaffini in una lunga nota – se c’è ne fosse bisogno, che in sei mesi di presidenza del consorzio, non ho mai fatto un atto che non abbia rispecchiato la massima trasparenza. La mia gestione è stata basata all’economia del complesso, ridando dignità e diritti a tutti e pretendendo doveri verso chi non ha mai inteso rispettarli verso l’Ente. Oggi vengo messo in discussione da parte di qualcuno, ma per che cosa? per avere agito con correttezza e lealtà, per avere messo delle regole trasparenti per tutti o per i sacrifici che sinora ho fatto come un impiegato, tra l’altro senza un euro d’indennizzo? Mi rendo conto che il mio comportamento può dare fastidio a qualcuno, abituato ad usare il consorzio a proprio piacimento. Ho accettato quest’incarico con molto entusiasmo, un incarico di grandissima responsabilità visto che anche sui problemi del passato ne corrisponde il presidente di turno. Tutto questo, forse, servirà a chiarire diversi aspetti nella gestione consortile. Ho sempre avuto passione per la politica, ma sappiate che non ho mai campato con essa. Voglio ringraziare chi apertamente ha riposto la sua fiducia incondizionata sulla mia persona come il sindaco, Nello Lo Turco, voglio, altresì, ribadire chi mi ha designato nell’incarico (ndr, Il sindaco di Taormina, Mario Bolognari) che può essere orgoglioso della mia persona, poiché non tradiró mai la sua fiducia. Voglio, altresì, ribadire a coloro i quali mi mettono in discussione, di passarsi una mano sulla coscienza e di riconoscere se sia il caso di chiedermi scusa”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here