Una sedia al Consiglio comunale di Taormina per ricordare Giordana, ragazza uccisa dal fidanzato

0
96

Taormina – Donata una sedia al consiglio comunale in ricordo di Giordana. L’iniziativa è dell’associazione “TraOrmina Forum”. “Io sono Giordana” – ha commentato il presidente, Stefano Sciacca, assieme al componente del sodalizio, Antonio Scalora – simbolo del femminicidio. Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne l’associazione ha messo a disposizione della presidenza del Consiglio comunale di Taormina una simbolica seggiola. La violenza contro le donne è una violenza dei diritti umani e non c’è luogo più idoneo delle istituzioni che ne sono garanti. Il 18 settembre 2016 gli uomini scesero in piazza per dire stop al femminicidio no ad ogni forma di violenza. “Io sto con le donne “è stata la prima manifestazione ideata è promossa da cittadini di sesso maschile non senza il sostegno delle donne che ritenevano necessario lanciare un forte messaggio all’opinione pubblica e alla non cultura di questo paese per proteggere la libertà di essere e di scelta del genere femminile sempre più frequentemente vittima di soprusi, offese ed umiliazioni di ogni tipo”. All’iniziativa hanno preso parte, inoltre, i consiglieri comunali, Alessandra Caltabiano, Manfredi Faraci e Salvo Cilona. “La consegna – della sedia, ha riferito il Presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek – che si è svolta a porte chiuse nel rispetto delle restrizioni dovute all’emergenza Covid, è avvenuta nell’aula consiliare di Palazzo dei giurati. La sedia è stata donata anni fa all’associazione da Vera Squadrito, la mamma di Giordana Di Stefano uccisa nell’ottobre del 2015 a Nicolosi per mano dell’ex fidanzato, a soli 20 anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here