In arrivo nelle regioni lo standard Dvb-T2. Italia divisa in quattro macro aree

0
92

Roma – Si annuncia un passaggio decisivo per i consumatori nell’anno appena entrato. Da tempo si parla dell’arrivo nelle varie regioni italiane allo standard Dvb-T2. Il territorio nazionale sarà diviso in quattro macro aree, in cui il cambio di segnale sarà effettuato in un periodo compreso tra il 1 settembre 2021 e il 20 giugno 2022.

L’area 1 e l’area 3, con periodo compreso tra il 1 settembre e il 31 dicembre, riguarderà: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Province autonome di Trento e Bolzano, Veneto e Valle d’Aosta.

L’area 2 invece procederà al cambio di digitale terrestre tra il 1 gennaio e il 31 marzo 2022 e vedrà coinvolte: Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna.

Infine l’ultima zona, tra il 1 aprile e il 20 giugno 2022, vedrà incluse le regioni di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Si dovrà verificare, dunque, la compatibilità del proprio dispositivo con il nuovo standard. Se l’apparecchio sarà di ultima generazione non dovrebbero esserci problemi, altrimenti bisognerà comprare un nuovo Tv o un decoder.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here