Il ricordo del “Parlamento della legalità internazionale” di papa Giovanni Paolo II

0
211

Roma – (di Nicolò Mannino) Sono passati ben 15 anni dal giorno in cui, Giovanni Paolo II, il papa polacco, dopo avere dato tutto di sé lasciava questo mondo. Noi come grande famiglia del parlamento della legalità internazionale lo ricordiamo alla luce della sua lettera che l’8 settembre del 1994 ci invio esortandoci a non mollare nel portare avanti un cammino culturale a favore dei grandi valori della vita. Oggi più che mai la grande famiglia del parlamento della legalità internazionale lo ricorda con filiale affetto e ringrazia Dio per aver dato alla Chiesa un Uomo semplicemente Santo e guida per tutti coloro che credono in una fede non solo proclamata ma vissuta. L’appuntamento nazionale è dato per stasera alle ore 21, un momento di fede che coinvolgerà tutte le famiglie cristiane nella preghiera del cuore, nella recita del rosario per chiedere a Dio il dono della libertà da ogni virus che uccide la vita. Anche il parlamento della legalità internazionale vivrà questo momento di raccoglimento che vedrà la professoressa Antonella Zambuto guidare la preghiera. Da anni la nostra Antonella coordina e da’vita  sua nell’agrigentino che in diverse realtà scolastiche a iniziative che hanno sempre la nota della fede e della cultura della legalità. Oggi lei guiderà da casa la preghiera del Santo Rosario coordinando tutti noi in un cuor solo e un’anima sola “. Antonella Zambuto gode di grande stima e ammirazione nel suo territorio agrigentino poiché grazie alla preziosa collaborazione del marito Giulio Braccieri hanno omaggiato anni fa a mons Carmelo Ferraro Arcivescovo dell’arcidiocesi di Agrigento, la stanza da letto dove il. PAPA GIOVANNI PAOLO II arrivò ad Agrigento e li sostò.Un dono fatto col cuore come tutto ciò che la famiglia Bracceri /Zambuto sanno fare.

V

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here