I grillini chiedono un corridoio di sicurezza pedonale anche nella frazione di Trappitello

0
506

Taormina – All’indomani del gravissimo incidente del 31 luglio scorso presso l’Isolabella, il Meetup Taorminesi in Movimento, coordinato da Guseppe D’Angelo, ha appreso con particolare interesse la volontà da parte dell’Amministrazione Comunale di installare, dopo il nullaosta dell’ANAS, barriere a protezione dei pedoni lungo la carreggiata della SS114 come proseguo del tratto che conduce al parcheggio di Mazzarò. Non contrari a quest’iniziativa, gli attivisti del gruppo, dopo una lunga ed attenta riflessione hanno individuato ed evidenziato altre criticità simili presenti sul territorio cittadino. Il problema principale che è stato analizzato, è il fenomeno del “parcheggio selvaggio”, le cattive abitudini consolidate da parte degli automobilisti a parcheggiare le proprie vetture in zone dove la fermata, e conseguentemente la sosta, non è consentita creando problemi gravi di transito sia per gli automezzi che per le persone. Con formale lettera corredata da fotografie eslicative, nella giornata di venerdi, è stata inviata tramite Pec al Sindaco di Taormina, Mario Bolognari, la richiesta di valutare l’opportunità di installare le stesse barriere nel tratto di strada compreso tra l’incrocio di Via Cannizzoli e Via Santa Filomena della SS185 – Via Francavilla a Trappitello così da dare un utile strumento per la sicurezza dei cittadini ed evitare il parcheggio non autorizzato, mantenendo inoltre il flusso veicolare nella zona regolare, evitando situazioni di pericolo nelle ore di maggior intensità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here