Giardini Naxos ha aderito al progetto “SoS Cuore/Italia nel Cuore”

0
91

Giardini Naxos – Il Comune ha aderito al progetto “SoS Cuore/Italia nel Cuore” cosicchè tutti i plessi scolastici del Comune saranno cardioprotetti grazie all’installazione di altri tre Defibrillatori semiautomatici. DAE multilingue e di ultima generazione. L’adesione al progetto è stata deliberata dalla Giunta Municipale, su proposta del Vicesindaco Carmelo Giardina, con la Delibera n.1 del 7 Gennaio del 2020. Nell’atto approvato dalla Giunta è prevista l’adesione al progetto “SoS Cuore/Italia nel Cuore” e l’installazione di tre Totem
completi di Defibrillatori DAE. Il progetto sarà realizzato grazie alla concessione, del Comune di Giardini Naxos, del patrocinio gratuito alla società “Solution Società Cooperativa Sociale”, con sede a Bolzano. A tal proposito ricordiamo che già nel 2017 si era provveduto, grazie anche al sostegno di associazioni private, all’installazione di cinque Defibrillatori DAE, uno presso la scuola media Luigi Capuana a Mastrociccio, uno nel plesso scolastico di Schiso’ mentre gli altri tre sono stati collocati, nel rione turistico di Recanati (via
Iannuzzo esterno Stazione CC), nel rione Chianchitta (esterno Edificio Comunale) e, all’esterno del Palazzo Municipale, ricoprendo così gran parte del territorio Comunale.
I nuovi Defibrillatori saranno invece installati presso il plesso scolastico di Calcarone, la scuola di Pallio e gli Uffici Comunali di Ortogrande, rendendo in tal modo tutti i plessi scolastici e gran parte del territorio Comunale cardioprotetto. Nell’ambito di tale iniziativa è previsto l’avvio di una campagna di sensibilizzazione dei cittadini tesa alla formazione di personale per il primo soccorso in eventuali situazioni di criticità/emergenza. In merito il
Vicesindaco Carmelo Giardina spiega: “E’ stato importante aderire a questo progetto per la salvaguardia della salute dei cittadini. In sintesi, Il progetto consentirà di diffondere sul territorio Comunale la presenza di ulteriori Defibrillatori DAE opportunamente segnalati, di formare gratuitamente attraverso corsi BLS-D (Basic Life Support-Defibrillation) le persone che si rendono volontari e di aggiornare il personale formato nel 2017. In questo modo intendiamo trasmettere alla popolazione la cultura del primo soccorso in situazioni
di emergenza, mantenere in perfetto stato di efficienza i DAE nel tempo, salvaguardare i cittadini ed offrire loro una possibilità in più di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco. La realizzazione del progetto non comporta oneri a carico del bilancio comunale in quanto finanziato dalla locazione ad aziende ed esercizi commerciali degli spazi pubblicitari che verranno ricavati sulla parte esterna del TOTEM contenete i Defibrillatori. Intanto è in corso, a cura del I Settore del Comune, il completamento della documentazione tecnico-amministrativa della pratica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here