E’ andato in cielo, Aurelio, il poeta della famiglia Romano

0
717

Taormina – (di redazione) È andato in cielo il maestro, Aurelio Romano. E’ passato a miglior vita uno dei rappresentanti di una Taormina che ha posto in primo piano l’aspetto culturale della città del centauro. Può essere, a ragione, considerato il poeta della famiglia Romano, conosciuta in città per essere impegnata nel mondo della gioielleria. È stato molto noto per le sue argute riduzioni in siciliano di testi teatrali che sono poi andate in scena grazie all’impegno delle compagnie teatrali locali. Numerosi sono i suoi versi mai pubblicati. Assieme al fratello, Pippo, ed al grande amico, Enzo Vinciguerra è stato uno degli inventori dei grandi viaggi culturali in Europa a cui hanno partecipato tanti taorminesi. I funerali si terranno, domani, alle 16, nella Basilica cattedrale. Alla moglie Franca, ai figli Emilio e Giovanna, ai nipoti ed a tutta la famiglia Romano, vanno le condoglianze da parte dell’associazione consumatori Aiace.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here