Solo un mese di proroga per “Mosema” in attesa del completamento del pubblico incanto relativo all’Aro “Taormina”

0
400

Taormina – Palazzo dei Giurati, sulla questione relativa all’affidamento al servizio di raccolta e smaltimento dei materiali di scarto, navigherà… a vista. Com’è noto “Mosema”, la società che si occupa attualmente di questa importante attività terminerà l’affidamento a fine mese. A seguito di un accordo che è stato raggiunto, sabato pomeriggio, Palazzo dei Giurati, affiderà, nuovamente, l’incarico alla stessa  società, ma solo per un mese. Nel frattempo si spera che il pubblico incanto per l’Aro Taormina, il nuovo ambito che il Comune di Taormina intende costituire per la gestione del servizio con un progetto di almeno 7 anni, concluda il suo iter. Se questo non accadesse si andrà a ritmo di “proroghe tecniche” fino a quando questo momento di emergenza, dettato da vari intoppi burocratici, si concluderà. Non è detto neanche che “Mosema”possa andare oltre febbraio. L’impresa, che ormai da anni, si occupa del servizio, avrebbe, la già indicata difficoltà nel proseguire l’attività che le potrebbe fare sforare il limite del 20% di incarichi esterni che impone il suo sistema costitutivo. Intanto si attendono sempre le decisioni dell’Urega, che ha rinviato, a data da destinarsi, una riunione dalla quale sarebbe dovuto uscire il nome dell’impresa destinata a svolgere una difficile attività per tanti anni.  Si tratta di un affidamento da circa 21milioni di euro, che si spera possa, finalmente, arrivare all’attesa conclusione. Vi è da considerare anche che l’affidamento definitivo potrebbe arrivare anche prima  dell’Estate. Il primo cittadino conta che questo passaggio possa avvenire anche presto. Intanto, Mosema, va avanti ancora per qualche settimana in un periodo decisamente meno impegnativo dal punto di vista della produzione di immondizia. Gli alberghi, soprattutto quelli della zona a mare, sono chiusi, anche le attività di ristorazione stanno lavorando a basso regime. Eventuali disservizi causati, eventualmente, da una fase di transizione, dettati da un eventuale passaggio di consegne, potrebbero arrivare in un momento di grande frequentazione della  città del Centauro. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here