Nessun vincolo paesaggistico per la frazione di Trappitello, il sindaco Mario Bolognari, avvia l’iter

0
110

Taormina –  Il Sindaco, Mario Bolognari, ha scritto in questi giorni alla Soprintendenza di Messina per avviare, le procedure per la revisione del Piano urbanistico generale al fine di tutelare gli interessi collettivi dell’intera comunità cittadina e di quella che risiede nella frazione di Trappitello. “A questa Amministrazione – dice infatti il primo cittadino nella missiva – appare ragionevole come strumento di tutela della principale frazione, un Pug, senza l’ulteriore restrizione del vincolo paesaggistico apposto dal 2017. Quest’ultimo, infatti, estende in modo indiscriminato procedure di verifica e sistemi di controllo irragionevoli, dispendiosi e spesso inefficaci. A fronte della scarsa valenza del complessivo patrimonio edilizio esistente, che non presenta quella peculiarità di uniformità e omogeneità che ne giustifichi una valutazione unitaria come bellezza d’insieme e a fronte di singole unità architettoniche di età inferiore a 70 anni, senza un patrimonio pubblico di pregio, si ritiene che sia giustificata l’ eliminazione del vincolo paesaggistico nella frazione di Trappitello”. Si tratta, qualora, la Sovrintendenza dovesse dare parere favorevole, di una svolta epocale e di cui si parla dal tempo in cui il popoloso borgo ebbe uno sviluppo edilizio impressionante. Il Sindaco ha, quindi, chiesto alla Soprintendenza di voler esprimere un parere inoltrando al competente Assessorato una proposta di revisione del D.A. 6682 del 29 dicembre 2016, pubblicato sulla GURS n. 13 del 31 marzo 2017, supplemento ordinario n. 2, separando il territorio di Trappitello da quello del resto del comune di Taormina, eliminando il vincolo paesaggistico dalla frazione. “Finalmente – ha commentato il consigliere comunale, Manfredi Faraci – si avvia l’iter per lo “svincolo” dal piano paesaggistico per la frazione di Trappitello vessata da troppo tempo da regole eccessivamente stringenti in tema di urbanistica. Grazie all’impegno del sindaco e alla determinazione del nostro delegato, Giovanni Saglimbeni, che aveva già due anni fa raccolto le firme di tantissimi cittadini”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here