Linea diretta tra Taormina e Cortina, grazie al Nations Award, di Michel Curatolo, presente alle celebrazione dei 40 anni di “Vacanze di Natale”

0
569

Taormina – Ai piedi delle Dolomiti l’edizione speciale del Premio Cinematografico delle Nazioni dedicata al maestro Enrico Vanzina che ha lanciato il fenomeno “cinepanettone”. Riconoscimenti per il produttore Aurelio De Laurentis e gli attori Jerry Calà e Stefania Sandrelli. Anche la Sicilia protagonista con le sue eccellenze, Curatolo: “Porto con me Sasà Salvaggio ed Ester Pantano insieme a una squadra di chef stellati e maestri pasticceri in un connubio ideale tra le varie forme d’arte”

Da Taormina a Cortina il passo è breve, soprattutto se si parla di cinema. Lo sa bene Michel Curatolo che ha portato ai piedi delle Dolomiti il Nations Award, Premio Cinematografico delle Nazioni, con un’edizione speciale dedicata a Enrico Vanzina, autore del primo cinepanettone della storia. Il celebre “Vacanze di Natale ’83” compie infatti quarant’anni, un film che ha fotografato un’epoca indimenticabile attraverso i suoi miti. Il 16 dicembre l’evento clou di una tre giorni intitolata “Cortina come in un film” dove l’arte è assoluta protagonista e dove la Sicilia recita un ruolo di primo piano con le sue eccellenze, in un connubio ideale tra cultura, talento e food. Tra gli ospiti, Sasà Salvaggio, comico palermitano, attore teatrale e volto noto di “Striscia la Notizia”. Madrina dell’iniziativa, l’attrice catanese Ester Pantano, apprezzata nella nuova fiction Disney “I Leoni di Sicilia”. Cena di gala a sei mani a cura con lo chef stellato Giuseppe Biuso, originario di Palermo, ora chef del ristorante Vite di San Patrignano e Damiano Ardizzone del rinomatissimo ristorante “da Nino” di Letoianni. Gran finale con la cassata del mito catanese dei pasticceri Bonvegna e Verona. A fare gli onori di casa lo chef del de la Poste, Samuel Pessotto. 

Cinema e food mai così vicini grazie anche “cine-panettone” appositamente preparato dai pasticceri della Caffetteria Luca di Bronte, regno del pistacchio. Momento clou il taglio della prelibatezza made in Sicily con Michel Curatolo protagonista insieme al produttore Aurelio De Laurentis, il regista Enrico Vanzina, il presidente onorario del comitato organizzativo Sandro Bottega e Gherardo Manaigo, direttore dell’Hotel de la Poste che ha ospitato l’evento. 

“Ci sono almeno quattro generazioni coinvolte – spiega l’organizzatore Michel Curatolo – il Nations Award è in prima linea quando si tratta di dare il giusto riconoscimento al cinema, quello che parla al cuore e alla pancia della gente, che segna un’epoca. Il “cinepanettone” si può considerare uno snodo, una tappa fondamentale che ha introdotto nuovi modelli recitativi e anche lessicali. Ed è per questo che è nata una vera e propria reunion con i protagonisti in una cornice che non poteva che essere Cortina d’Ampezzo. Graditissima la presenza del maestro Carlo Vanzina e sarà un onore premiare il produttore Aurelio De Laurentis che ha annunciato l’uscita di una versione restaurata di Vacanze di Natale, insieme ad alcuni interpreti del celebre film come Jerry Calà e Stefania Sandrelli”. Gli ospiti, da De Laurentis agli stessi Vanzina, Calà e Sandrelli hanno raccontato diversi aneddoti sottolineando il loro legame con Cortina d’Ampezzo e con la cultura siciliana. A riguardo, curioso il siparietto tra Sandro Bottega e Stefania Sandrelli con al centro storie di vita legate al cinema e alla passione per la cultura vinicola. 

Curatolo a sua volta ha ricevuto un riconoscimento dall’Associazione Albergatori di Cortina”, insieme al presidente onorario del comitato organizzativo, Sandro Bottega e a Gherardo Manaigo, direttore dell’Hotel de la Poste.

L’evento gode del patrocinio del Ministero della Cultura –  Direzione Generale cinema e audiovisivo, della Regione del Veneto e del Comune di Cortina d’Ampezzo. Sono intervenuti anche il sottosegretario alla Cultura, senatrice Lucia Borgonzoni e il senatore della Lega Nino Germanà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here