D’Aveni l’anti D’Agostino o Bolognari alle amministrative 2023

0
257

Taormina – “Le restrizioni  prospettate dal  Governo per l’estate 2021 “minacciano”  tutto il  comparto del settore turistico.  E’ necessario che l’amministrazione comunale, intervenga con provvedimenti urgenti in favore delle attività imprenditoriali”. È questa la prima richiesta di un neonato gruppo politico guidato dal consigliere comunale, Antonio D’Aveni. Ha preso, infatti, il via una sfida per rilanciare la città del centauro mediante il contributo di donne e uomini che metteranno a disposizione la loro esperienza politica, professionale e personale, le loro idee ma, soprattutto, la loro passione per una città condivisa e partecipata. “L’ “Unione civica x Taormina” – spiega, appunto, D’Aveni, intende raccogliere voci, pensieri, presenza di chiunque voglia liberamente, contribuire ad impiantare un cantiere per ricostruire e sviluppare progettualità sui reali bisogni di Taormina. Anch’essa, dovrà affrontare e pianificare un nuovo modello e trovare tutti gli strumenti possibili per uscire dalle macerie generate dalla pandemia. Il superamento della crisi economica, infatti, non è stata ancora realmente affrontata, perché occorre, prima, superare l’emergenza sanitaria. Dopo i primi incontri telematici avvenuti su “Zoom” per la creazione e la condivisione di questo progetto – conclude D’Aveni – avvieremo la nascita di alcune importanti commissioni tematiche guidate da competenti personalità come quella del Turismo, della Cultura, del Commercio, dell’ Urbanistica, dell’ Ambiente e del Bilancio. Hanno aderito al progetto politico: Pina Raneri, Antonella Garipoli, Alessandra Cullurà, Rosy Sterrantino, Anna Coglitore, Antonina Campo, Rita Puglia, Valentina Raspagliesi, Simona Cozzo, Emanuela Di Giorgio, Alessandro Cardente, Alessandro Leonardi, Stefano Sciacca, Vincenzo Pantè, Fabrizio Giardina, Salvatore Sturiale, Giancarlo Macrì, Claudio Garufi, Franco Cacopardo, Giuseppe Ragonese, Giuseppe D’Agati, Fabrizio Buscemi, Francesco Chinnici, Alfio Cullurà, Salvatore Gullotta, Carmelo Sofia, Giuseppe Zanghì, Salvatore Spinella, Anthony Intelisano, Carmelo Miano, Andrea Jakomin, Andrea Lazzara e Daniele Puglia. Si scaldano i motori, dunque, in vista delle elezioni amministrative del 2023, dove D’Aveni, appunto potrebbe essere ad esempio l’antagonista di mario D’Agostino oppure dello stesso attuale sindaco, Mario Bolognari, se decidesse di ricandidarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here